Serenissima Para Athletics Meeting a Cassola, scatta la due giorni paralimpici e normodotati: chi c'è in gara. Ecco i video

  • Stampa
Serenissima Para Athletics Meeting a Cassola, scatta la due giorni paralimpici e normodotati: chi c'è in gara. Ecco i video

Scatta nel pomeriggio di sabato 31 agosto il primo Serenissima Para Athletics Meeting nell'impianto di Cassola (Vicenza). Un meeting senza barriere, con gare per atleti paralimpici, paralimpici intellettivi e normodotati (giovanili e assoluti). 

Quasi duecento gli atleti iscritti, con oltre 300 atleti/gara. E un panorama interessante tra i nomi in gara. Tra i paralimpici spiccano la neo campionessa mondiale della velocità Carlotta Bertoli, il primatista italiano di velocità in carrozzina Giandomenico Sartor, Agnese Caon e Francesca Cipelli, campionesse italiane, il padovano Mario Alberto Bertolaso specialista di 100 e 200 mt, sesto ai recenti europei giovanili. Per i tesserati Fidal assoluti, chiamati a un informale tetrathlon (100, lungo, peso, m. 800 per le donne e 1000 per gli uomini), ci saranno l'azzurrino di casa, il marconiano di AV Brazzale, Riccardo Miglietta, già campione italiano delle multiple, e poi la campionessa italiana allieve di multiple Greta Brugnolo, e la terza delle graduatorie nazionali juniores Scilla Benussi, entrambe di Atl. Riviera del Brenta, l'azzurrina e campionessa italiana degli ostacoli giovanile Alice Muraro di AV Brazzale. Un peccato i forfait, per motivi di salute, del trentino Lorenzo Naidon, già tricolore, e per la stellina di casa, più volte leader nazionale delle multiple, Gloria Gollin.

Video 1. Il "trittico" di Super Atletica: Serenissima meeting, Fly Marconi, Mennea Day

Il meeting inizia sabato pomeriggio e finisce domenica mattina 1 settembre. Si tratta della prima volta di una gara "mista" paralimpici-normodotati nell'alto Veneto. L'input è arrivato da Fernando De Pieri di Veneto Special Sport che ha contagiato il Gs Marconi di Cassola, società di casa: «L'evento - ha detto De Pieri alla presentazione del meeting - è nato dalla necessità di promuovere la conoscenza della possibilità di fare sport per tutti questi ragazzi con disabilità e di abbandonare psichiatri, psicologi e medicine. C'è la necessità di fare molti più eventi assieme ai ragazzi normodotati». E la vicepresidente nazionale Fispes Antonella Munaro ha invitato tutti «ad uscire di casa e venire a vedere le gare». Mentre la lanciatrice campionessa italiana dei lanci Agnese Caon ha aggiunto che lo sport, per gli atleti paralimpici, «significa capire di avere un corpo che li fa sentire vivi, capaci di fare la propria vita».

Video 2. Venezia inclusiva, atleti paralimpici nella capitale della Serenissima

 

Tra i premi per tutti una medaglia di legno a ricordo dei boschi del Veneto abbattuti dalla tempesta Vaia. A presentare l'evento anche l'assessore di Cassola Marta Favaro e quello di Bassano Mariano Scotton, che parlano di necessità del territorio di fare squadra, oltre al presidente regionale Fidal Christian Zovico. Il GS Marconi, dopo il meeting Serenissima, lancia il 2° Fly Marconi in piazza a Bassano del Grappa, kermesse riservata a una ventina di atleti e atlete dell'asta tra i migliori d'Italia, e il 12 settembre sempre sulla pista di Cassola il Mennea Day, nel 40° del record mondiale di Pietro Mennea, con una testimonial del calibro di Manuela Levorato, la veneta n. 1 della storia della velocità italiana.

Nutrito il gruppo di atleti orange in maglia Marconi e AV, con presenti ben 5 dei 7 azzurri "prodotti" dal team marconiano in questi anni. Manuel Lando (quest'anno nell'alto 2 titoli italiani, il 5. posto agli Europei di Boras, il 2. ai campionati assoluti) e Andrea Marin (quest'anno campione universitario dell'asta e secondo ai campionati italiani assoluti di Bressanone) si dicono orgogliosi di far parte della realtà marconiana, «una società che fa tante cose e crea opportunità, cosa che accade di rado altrove»: tra il pubblico altri tre azzurrini di casa, Beatrice Fiorese, Riccardo Miglietta e Amar Kasibovic (gli altri due sono Laura Strati e Gloria Gollin).

Alla presentazione anche il consigliere regionale Sergio Berlato, che presto tornerà all'Europarlamento per occupare uno dei tre seggi in più attribuiti all'Italia causa Brexit. «Solleciterò la giunta regionale ad abbattere le barriere anche con dotazioni per le strutture sportive e risorse adeguate. La “pacca sulla spalla” non basta” e lo sport è la migliore medicina per i nostri giovani». 

Foto: Da sinistra in senso orario: Alice Muraro (Colombo/Fidal), Riccardo Miglietta (Gs Marconi), Carlotta Bertoli e Giandomenico Sartor (Veneto Special Sport) 

Video: 1 by GS Marconi Cassola, 2 by Veneto Special Sport