Contenuto Principale

| Marce e Corse

| Manifestazioni e tempo libero

Hockey, la Cina è ... vicinissima. Azzurre e cinque nazionali asiatiche ed europee al mondiale donne sul ghiaccio di Asiago

Hockey, la Cina è ... vicinissima. Azzurre e cinque nazionali asiatiche ed europee al mondiale donne sul ghiaccio di Asiago

Kazakistan, Lettonia, Cina, Italia, Polonia, Sud Corea: la sfida "rosa" sul ghiaccio è aperta. Dall'8 al 14 aprile il PalaOdegar di Asiago ospita un altro torneo del campionato mondiale donne, il campionato femminile di prima Divisione Gruppo B. E' l'undicesimo appuntamento iridato organizzato nel capoluogo dell’Altopiano dei 7 Comuni.

E mai come stavolta la Cina è ... vicina. Il presidente della Federazione Italiana, l'ex sindaco Andrea Gios, spiega infatti che questo appuntamento mondiale rappresenta un po' il passaggio di consegne olimpiche tra la Corea e la Cina in uno sport, l'hockey femminile, in forte crescita e che rappresenta il futuro del movimento.

Quindi via al "2018 IIHF Ice Hockey Women’s World Championship Divisione I Gruppo B". Proprio la Cina è al centro delle attenzioni per i grandi programmi di investimento per lo sviluppo dell’hockey: l’allenatrice e la capitana della Cina, durante l'incontro di presentazione in municipio ad Asiago, nella sala dei quadri,  hanno parlato del modello di hockey che stanno proponendo e che vuole costituire un modello per tutto il movimento. Vi sono previsti l’inserimento di testimonial stranieri negli staff tecnici e un mix di più gioco e meno allenamenti. Ciò sta costituendo, hanno aggiunto, un volano importante nel loro paese.

Hockey, la Cina è ... vicinissima. Azzurre e cinque nazionali asiatiche ed europee al mondiale donne sul ghiaccio di Asiago

Per l’Italia il coach Marco Liberatore, ribadito il piacere di tornare ad Asiago dove si sta bene ed è tutto ben organizzato, ha voluto sottolineare che il fatto che non ci saranno retrocessioni dà motivo di concentrare le energie sul gioco e sulla crescita come squadra. Le rappresentanti di Polonia e Corea hanno ricordato di essere già state con le loro squadre ad Asiago 4 anni fa trovando un'ottima organizzazione hanno concluso la prima con l’intenzione di fare meglio rispetto allo scorso mondiale e la seconda, all’indomani dell'Olimpiade, con la speranza di confermare quanto di buono già fatto.

Chiara Rigoni, a nome dell’organizzazione, ha ricordato come anche in questo 11° Mondiale di Asiago lo sport continua nel programma di apertura e collaborazione col mondo della scuola per un’ulteriore esperienza di scambio, di alternanza scuola-lavoro, che si ritiene essere uno dei fiori all’occhiello anche di questo evento. Il presidente del Col, Comitato Organizzatore Locale Grandi Eventi Asiago, Enrico Vescovi, che ha ricordato come la IIHF abbia affidato alla Federazione Italiana l’organizzazione di due fasi mondiali di hockey donne nel 2018 e che a sua volta il presidente federale Andrea Gios ha coinvolto a livello organizzativo i club dell’hockey asiaghese (Asiago Hockey 1935 srl e Asiago Hockey 1935 Junior). Molto soddisfatti il sindaco di Asiago Roberto Rigoni Stern e l'assessore allo sport Franco Sella: l'hockey ghiaccio e un qualcosa di connesso al dna asiaghese e costituisce non solo un'attività sportiva ma anche un punto d'incontro e di crescita, hanno sottolineato.

Il calendario al PalaOdegar

8 aprile 2018

13.30 Corea - Kazakistan
17.00 Polonia - Cina
20.30 Italia - Lettonia

9 aprile 2018

13.30 Lettonia - Polonia
17.00 Cina - Corea
20.30 Kazakistan - Italia

10 aprile 2018 - Riposo

11 aprile 2018

13.30 Lettonia - Cina
17.00 Kazakistan - Polonia
20.30 Corea - Italia

12 aprile 2018

13.30 Cina - Kazakistan
17.00 Lettonia - Corea
20.30 Italia - Polonia

13 aprile 2018 - Riposo

14 aprile 2018

13.30 Polonia - Corea
17.00 Kazakistan - Lettonia
20.30 Cina - Italia

Foto (ufficio stampa): il gruppo azzurro in municipio e un momento dell'incontro con le ospiti straniere

| TRAIL DEGLI EROI

| FORZA E CONCENTRAZIONE

 

| LA CORSA PIU' PAZZA


© Littera srl Officina Editoriale Tel. 0424 833717 | P.IVA 03227510249 | Il grande Sport | Registrazione tribunale Bassano del Grappa n. 8/2004

Progetto StiKa©

| Realizzato da Progetto StiKa |