Contenuto Principale

Sammy alla Venice Marathon (e pure a Treviso...). Con gli amici runner di corsa sulla Joelette. Foto

Sammy alla Venice Marathon (e pure a Treviso...). Con gli amici runner di corsa sulla Joelette. Foto

di Enrico Vivian

Con Sammy Basso è tornata a girare Joelette, la speciale carrozzina per raggiungere in monoruota anche i luoghi più impervi e adattabile a ogni disabilità, acquistata tre anni fa con i proventi

dell’operazione “One shot!”. Stavolta  si corre, con Sammy, alla maratona di Venezia del 23.10.2016. Allora invece ci stava Daniele Marcon, bloccato dalla Sla e festeggiato a settembre alla Mezza del Brenta. Abbiamo provato a raddoppiare alla Maratona di Sant’Antonio nell’aprile successivo, ma l’artista marosticense non se l’è sentita.

Foto. Sammy, le prove generali e anche Zaia come sponsor...

Da allora poche uscite ufficiali per Joelette in custodia a casa Aism a Travettore di Rosà dove Agostino, fisioterapista e maratoneta, ne cura le impostazioni millimetriche per la massima comodità dell’ospite. Questa volta tocca a Sammy animare il gruppo che si darà il cambio da Villa Pisani a piazza San Marco: spettacolo puro in Riviera dei Dogi, sperando nella clemenza del meteo.

Così saremo decine, centinaia, all’arrivo in Riva Sette Martiri con la maglietta dell’evento, come la pagina facebook ‘Sammy Runs Venice’ dove si trovano tutte le info aggiornate, i recapiti del referente tecnico (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. – 340 3877130). Tutto il resto all’indirizzo A.I.Pro.Sa.B www.progeriaitalia.org dove si trova il mondo intorno a Sammy Basso.

L’evento, promosso da un gruppo di amici di Sammy, si inserisce nelle attività di promozione della associazione A.I.Pro.Sa.B. onlus (Associazione Italiana Progeria Sammy Basso), nata nel 2005 per far conoscere una malattia fino ad allora poco nota: la Progeria. Conosciuta anche come Sindrome di Hutchinson-Gilford o più comunemente come “invecchiamento precoce”, è una malattia genetica che colpisce un bambino ogni otto milioni di nati sani.

In tutto il mondo ci sono circa 130 giovani e giovanissimi affetti da questa sindrome. La ricerca in questi ultimi anni ha fatto molte scoperte, nel 2003 sono stati individuati il gene e la mutazione che provoca la Progeria. Grazie a questa scoperta si è potuto indirizzare il lavoro su un campo più ristretto, e ciò ha permesso ai ricercatori di mettere a punto delle terapie sperimentali che dovrebbero bloccare, o perlomeno rallentare, il progredire della malattia. Attualmente sono in corso delle sperimentazioni cliniche a Boston, negli Stati Uniti.

La ricerca sulla progeria non coinvolge solo le 130 persone affette ma essendo invecchiamento precoce riguarda ogni persona che invecchia”.
Per promuovere la raccolta fondi sono in vendita simpatiche magliette con la scritta Sammy runs Venice, al prezzo di Euro 10 l’una. Eventuali donazioni con bonifico su conto corrente dedicato
IT37D0880760540005008033022, intestato a Giuseppe Padovan, responsabile per la raccolta fondi del progetto Sammy runs Venice.

Foto: Sammy Basso, le prove generali a Cartigliano, la foto ricordo con Zaia, gruppi di corsa con Sammy. Intanto i Nico Runners di Vivian hanno anche promosso la Venice Marathon di Sammy alla Mezza di Treviso

 

| TRAIL DEGLI EROI

| FORZA E CONCENTRAZIONE

 

| LA CORSA PIU' PAZZA


© Littera srl Officina Editoriale Tel. 0424 833717 | P.IVA 03227510249 | Il grande Sport | Registrazione tribunale Bassano del Grappa n. 8/2004

Progetto StiKa©

| Realizzato da Progetto StiKa |