250 chilometri tra fuoco e ghiaccio in Islanda: il runner racconta. Le foto dell'avventura

  • Stampa
 250 chilometri tra fuoco e ghiaccio in Islanda: il runner racconta. Le foto dell'avventura

di Lorenzo Doris

Spesso noi runner ci immaginiamo a correre su praterie sconfinate, senza tracce, senza sentieri, liberi di dirigere le nostre falcate dove ci portano il cuore e la forza.

Cerchiamo quelle emozioni che ha chi, d’inverno in montagna, apre sulla neve fresca, vergine, la via. La prima traccia, l’unica.

La Fire+Ice Ultra, in Islanda, è stato questo. Una gara in autosufficienza di 6 tappe (senza giorno di riposo dopo il lungo) che mescola con sapienza tratti su pista e tratti in zone completamente wilderness, dove ti senti il primo uomo a passare… libero di tracciare la tua via tra una balise e l’altra.

Le foto. Corsa tra gli immensi spazi islandesi

 


Una corsa che sulla carta può sembrare semplice rispetto ad altre gare simili e più famose, ma che può diventare molto dura e complicata se la natura islandese, come ha fatto in questa edizione, decide di farsi sentire con tutta la sua forza. Ma se anche rimanesse tranquilla, i guadi di torrenti, le salite ai vulcani, gli attraversamenti di dure pietraie ed altipiani pieni di fitti arbusti, potrebbero divertire lo stesso; ed i 21 ritirati (su 69 partiti), oltre ai tempi registrati dagli ‘ultimi’ atleti arrivati su certe tappe sono da monito a non perdere troppo alla leggera le difficoltà di terreno e clima.

E’ quindi una vera Adventure Race, dove il cronometro è meglio lasciarlo all’organizzazione e godersi i panorami di un ambiente che porta direttamente ai sogni di ogni runner.

Su quei 250 km sono riuscito ad arrivare 12° assoluto e primo degli italiani, trascinando il team italiano al terzo posto dopo Usa e Uk.

Classifiche

UOMINI
1) Miron Charles (Canada) 24:49:02
2) Leblanc Ross (USA) 25:02:47
3) Reader Garth (USA) 27:37:11

DONNE
1) Watson Sarah (UK) 33:10:20
2) Perry Christine (Australia) 36:45:13
3) Wattle Claire e Wallis Clare (UK) pari merito con 40:12:21

ITALIANI
1) Doris Lorenzo 32:44:19 - 12° Assoluto
2) Camerin Nicola 33:27:43 - 15° Assoluto
3) Foresti Renato 41:02:44 - 31° Assoluto
4) Marson Carla 45:53:59 - 39° Assoluta
5) Strinna Fabio 47:07:00 - 40° Assoluto
6) Uggè Laura Marzia 52:39:49 - 45° Assoluta

TEAM
1) Team USA Leblanc Ross - Reader Garth - Dean Corky
2) Team UK Coups Elliot - Andrews Guy - Newland Peter
3) Team ITA Doris Lorenzo - Nicola Camerin - Foresti Renato