Attenti a quei due, i fratelli di ghiaccio. Gli Stefani sulle orme di Fabris

  • Stampa
Attenti a quei due, i fratelli di ghiaccio. Gli Stefani sulle orme di Fabris

Fratelli di ghiaccio, sulla scia di Enrico Fabris e della scuola roanese della velocità. Luca Stefani è il campione italiano

della categoria senior di pattinaggio di velocità All Round su pista lunga. Il teatro che ha offerto lo spettacolo è stato il “ring” di Collalbo. Già nella prima giornata ha messo tutti in riga: il ventisettenne altopianese Luca Stefani (Fiamme Oro Moena) si è imposto nei 500 metri (37”74) davanti a Francesco Tescari (SC Pergine) e Alessio Trentini (VG Pergine).

Nella gara successiva, i 5000 metri, replica del portacolori delle Fiamme Oro Moena (6’54’’89) davanti ad un Andrea Stefani (Sg Roana) bravo ad abbassare il personale di oltre 5 secondi (6’59”66), lasciando il gradino più basso del podio ad un altro specialista delle medie lunghe distanze: Marco Cignini.

L’assegnazione e la conclusione degli Assoluti è giunta ventiquattro ore dopo: 1500 e 10000 metri. E’ stato duello in famiglia Stefani, in campo maschile, con Luca (1’53’’95) che ha avuto la meglio sul fratello Andrea (1’55’’42) e su Marco Cignini (1’56’’94).
 A conclusione della kermesse ecco la distanza più lunga: i diecimila. Cambia cosìla misura, ma non il risultato! Il solito Luca Stefani, fissando il crono a 14’18’’23, ha chiuso in bellezza. Il canturino Fabio Francolini in 14’20’’32, alla sua “prima” sulla distanza più lunga, si è assicurato il secondo posto davanti a Marco Cignini in 14’33’’70.

I fratelli Stefani, dunque, chiudono la graduatoria generale con il primo posto di Luca (160,123 punti) e Andrea (162,266) alle sue spalle, davanti a Marco Cignini (164,012).
L’Altopiano coltiva le sue stelle. E la doppietta, “affare di famiglia”, degli Stefani è senza precedenti per i 7 Comuni.

Da considerare anche il quinto posto di Nicola Tumolero e il sesto di Davide Ghiotto, come dire che quattro dei primi sei d’Italia arrivano da Asiago e dintorni.
Ad attendere gli azzurri dell’Altopiano, i fratelli Stefani e Nicola Tumolero, C’è l’attività internazionale. Per Ghiotto quella nazionale.

L’ex sindaco Andrea Gios, presidente Federghiaccio, può brindare contento.